Una riflessione su Istanbul

istanbul4_wm

“C’è un solo modo per conoscerla bene: girare da solo, a piedi, e smarrirsi.”

Queste le parole che Umberto Eco dedica ad Istanbul.
E’ passato appena un anno da che ho avuto la fortuna di visitarla e non vedo l’ora di tornarci per poter comprendere più a fondo questa città dalle mille facce.

Anche se l’ufficio del turismo turco ci tiene a precisare che la situazione è piuttosto sotto controllo, i recenti fatti di terrorismo purtroppo non incentivano molto ad una partenza subitanea.

Istanbul, quella città così piena di diversità eppure così vicina.
Così come unisce urbanisticamente due continenti (è l’unica città costruita su due continenti al mondo n.d.a.), è riuscita ad unire anche due culture molto diverse tra loro.


Nel mio precedente soggiorno, di 3 giorni appena, ho potuto solo scalfire la superficie, visitando i principali monumenti del centro storico, e non vedevo l’ora di tornarci per gustare a pieno il fascino di una città che non è fatta solo del centro, ma anche e soprattutto delle zone limitrofe, molto più caratteristiche e pittoresche.

Un susseguirsi di architetture affascinanti, un affiancarsi e confondersi di stili ed epoche diverse. Negozi, mercati e bazar, brulicanti di vita e di una allegra confusione, stupiscono per la moltitudine di colori e l’esotico odore di spezie che aleggia nell’aria.
La bellezza di una città che colpisce e affascina, entrando nel cuore del viaggiare, diventando indimenticabile.

La città mi è sembrata molto aperta ed i turisti erano tutti ben visti e ben voluti.
Ovviamente è necessario anche un po’ di rispetto da parte nostra verso la cultura locale, cosa che ritengo sia da osservare in Turchia, così come in ogni altra parte della Terra!
I turchi si sono dimostrati sempre disponibili e pronti ad aiutarci, anche quando, la notte appena arrivati, non riuscivamo a trovare il nostro albergo!

“Ci sono cose da non fare mai,
né di giorno né di notte,
né per mare né per terra:
per esempio, la guerra.”
Gianni Rodari

Mi auguro che il momento buio che stiamo vivendo possa trovare al più presto una lieta conclusione, per tornare a trovare la bellissima Istanbul.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...